Moscato d’Asti Erik DOCG

23,00

Questo vino è una interpretazione molto personale di Moscato d’Asti. Il Moscato data la sua importante nota aromatica che tende a diminuire con l’invecchiamento è un vino fresco, giovane e come tale va consumato nei primi anni dalla vendemmia. In questo caso la particolare vinificazione e l’affinamento, sia sulla base in bottiglia, danno origine ad un Moscato longevo dove l’aroma principale non è più il linalolo ma prevalgono sensazioni diverse ed importanti non così tipiche.

La vendemmia 2015 è stata nella prima settimana di settembre.

Ne deriva un prodotto che pur rispettando i canoni tipici del Moscato d’Asti Docg differisce per struttura e freschezza, tale da poter allegare il suo consumo, oltre ai classici abbinamenti con i dolci, anche alla tavola in senso lato: dagli antipasti a primi delicati.

DENOMINAZIONE: Moscato d’Asti Docg

ANNATA: 2015
VITIGNO: 100 % Moscato Bianco
GRADAZIONE ALCOLICA: 5,5 % Vol

COLORE: Brillante, giallo paglierino con leggeri riflessi dorati.
PERLAGE: Le bollicine piccole si disciolgono in bocca con una piacevole sensazione tattile.
SPUMA: Equilibrata, fine e persistente.
PROFUMO: Al naso pur percependo l’ aromatico tipico del Moscato, il profumo è un insieme di sensazioni varietali come il muschio, la salvia, i fiori bianchi e dovuti all’affinamento come la frutta gialla, all’ albicocca matura e la vaniglia.
SAPORE: In bocca sorprende per una piacevole dolcezza, non stucchevole, in contrapposizione ad una spiccata acidità. Molto persistente, lascia trasparire note minerali e sapide.

TEMPERATURA DI SERVIZIO IDEALE: 6 – 8 ° C
BICCHIERE CONSIGLIATO: Coppa
VINIFICAZIONE e INVECCHIAMENTO: Dopo una breve macerazione a freddo, le uve sono pressate ed il mosto inizia la fermentazione alcolica.

Una parte fermenta in acciaio a temperatura controllata con lieviti selezionati, la restante parte viene lasciata fermentare con lieviti indigeni in botti di legno di rovere.

Terminate entrambe le fermentazioni, il Moscato viene lasciato in affinamento sulle fecce, solo in fase di pre-imbottigliamento viene assemblato.

Dopo l’imbottigliamento il vino viene lasciato riposare in cantina per minimo 18 mesi prima di essere pronto per la vendita.

CONSERVAZIONE: In fresche cantine interrate o in ambienti con temperature basse e costanti, in continua evoluzione puo’ essere consumato dopo anni.

 

 

* L' annata nell'immagine del prodotto non corrisponde all'annata corrente in vendita
Guida Edizione Annata Prodotto Punteggio
Guida Veronelli 2019 2012
Guida Veronelli 2018 2012
Guida Veronelli 2017 2012 87pt
Guida Veronelli 2016 2011
Guida Veronelli 2015 2011 ​88pt
Tasted 100% Blind 2019 2012 90/100